Piano di Studio - Curriculum medico-molecolare

Il piano di studio si sviluppa su tre anni di corso e prevede corsi di insegnamento di diverso tipo, monodisciplinari o integrati, cioe' costituiti da due o piu' moduli di insegnamento, seguiti da verifica finale (esame) congiunta. Alcuni insegnamenti prevedono esercitazioni o altre attivita' tecnico-pratiche, individuali o di gruppo, in laboratorio. 

Il piano di studio permette di personalizzare il percorso di studio attraverso la selezione di uno dei cinque curricula disponibili e la scelta di esami opzionali.

 

Scegli il curriculum per visualizzare il piano completo degli esami curriculari    Medico-molecolare    Medico-clinico    Farmaceutico    Alimentare    Veterinario    

 

Articolazione in semestri 

Il percorso è organizzato in sei semestri, con inizio a ottobre e a febbraio. I primi tre semestri forniscono agli studenti una adeguata conoscenza dei principi scientifici di base, mentre la seconda parte del corso, dal quarto al sesto semestre, include discipline a carattere piu' applicativo.

Nell'ambito di ciascun semestre i periodi di lezione e quelli dedicati alle verifiche d'esame sono ben separati e successivi, anche per favorire la presenza in aula degli studenti. La frequenza è fortemente consigliata. In particolare, per gli insegnamenti che comprendono attività di Laboratorio, la frequenza ad almeno il 70% di esse è prerequisito per poter accedere alla valutazione. Per gli insegnamenti nei quali la verifica del profitto include gli accertamenti in itinere, con prove da svolgersi durante lo svolgimento del corso, il prerequisito per accedere alla valutazione è l'aver svolto almeno il 70% delle prove.

 

Coordinatori di semestre

Il coordinamento di ciascun semestre e' affidato ad un docente che svolge attivita' didattica nel semestre stesso e che cura le interazioni tra le diverse attivita'.

AnnoSemestreCoordinatore
IIprof. Stefania Galdiero
IIIprof. Massimo Mallardo
IIIprof. Rosa Marina Melillo
IIIIprof. Paola Costanzo
IIIIprof. Domenico Grieco
IIIIIprof. Rossella Tomaiuolo